ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Genocidio armeno: Turchia minaccia sanzioni contro Francia

Lettura in corso:

Genocidio armeno: Turchia minaccia sanzioni contro Francia

Dimensioni di testo Aa Aa

La Turchia minaccia “permanenti sanzioni” contro la Francia, se la legge che punisce il negazionismo del genocidio armeno passerà anche in Senato.

Il voto, previsto in serata, segue quello del 22 dicembre dell’Assemblea Nazionale, che ha approvato un testo che prevede un anno di prigione e 45.000 euro di multa per i negazionisti.

Migliaia di turchi hanno manifestato sabato a Parigi contro l’approvazione di questa legge.

Per il governo di Ankara si tratta di una manovra elettorale di Nicolas Sarkozy, con le presidenziali alle porte. La posta in gioco è rappresentata dall’elettorato dei 500.000 armeni che vivono in Francia.

È l’analisi che fa anche il giornalista turco Zeynel Lule, prestigiosa firma di politica estera: “Ci saranno le elezioni presidenziali nei prossimi quattro o cinque mesi”, dice, “E in molti prevedono che Sarkozy lascerà il posto ai socialisti. Credo che, se accadrà, i socialisti cercheranno di recuperare le relazioni attualmente avvelenate”.

Dopo il sì della Camera a dicembre, la Turchia aveva già congelato i rapporti politico-militari con la Francia e richiamato provvisoriamente il proprio ambasciatore.