ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Gingrich vince alle primarie repubblicane in South Carolina

Lettura in corso:

Gingrich vince alle primarie repubblicane in South Carolina

Dimensioni di testo Aa Aa

Newt Gingrich, ex presidente del Congresso degli Stati Uniti, ha vinto la corsa in South Carolina per la nomination repubblicana alla Casa Bianca.

A scrutinio quasi ultimato, Gingrich si attesta sul 40 per cento dei voti, distanziando nettamente il suo più diretto concorrente. E lui, profondo conservatore, già parla da sfidante dell’uscente Obama.

“Il popolo degli Stati Uniti sente di avere delle elites che nell’ultimo mezzo secolo hanno provato a costringerci a smettere di sentirci statunitensi per divenire qualcosa di un altro sistema. La gente non conosce però come vanno le cose. Non è questione di avere una buona retorica. E’ che ho articolato i profondi valori del popolo degli Stati Uniti”.

L’altro candidato di peso, Mitt Romney, non vince, ma promette di non lasciare la corsa. Con meno del 30 per cento di voti Romney punta al consenso dell’America rurale e profonda, degli elettori che vogliono che il loro paese torni a essere il leader del mondo.

“Stasera voglio fare le mie congratulazioni al presidente Gingrich e ai militanti repubblicani per la campagna combattuta qui, in South Carolina. Siamo ora alla terza corsa della lunga stagione delle primarie. E’ una battaglia serrata, perché ci sono molti temi per cui vale la pena battersi”.

Terza posizione per l’italo-americano Rick Santorum, attestato attorno al 18 per cento, e ultimo posto per Ron Paul, che incassa il 13 per cento.

Nei tre stati dove finora si è votato sono usciti tre vincitori diversi. Ma il South Carolina è tenuto d’occhio, non fosse altro che per rispettare i simboli: da sempre chi ha ottenuto la candidatura repubblicana ha prima anche vinto le primarie in questo stato.