Chiudere
Login
Inserisci i dati di login

o Registrati

Hai dimenticato la password?

Skip to main content

|

Il conservatore filoeuropeo Sauli Niinistö, candidato della Coalizione Nazionale conquista il primo turno delle presidenziali in Finlandia. L’ex-ministro delle Finanze ha ottenuto più del trentacinque percento dei voti, ma non abbastanza per evitare il ballottaggio.
 
L’altalena della seconda posizione conferma il candidato ecologista, filoeuropeo, Pekka Haavisto, che conquista poco meno del diciannove percento delle preferenze. Calano i consensi per l’euroscettico Timo Soini, leader dei nazionalisti, che era stata la vera sorpresa delle legislative dello scorso aprile.
 
Al voto erano chiamati poco meno di quattro milioni e mezzo di elettori. Alta l’affluenza ai seggi, oltre il settanta percento, in un’elezione dominata dalla crisi della zona Euro, un tema molto sentito dai finlandesi, che hanno mostrato tutta la loro ostilità nei confronti dell’aiuto internazionale alla Grecia.
 
Gli elettori sono ora chiamati al ballottaggio, in programma il 5 febbraio.

Copyright © 2014 euronews

maggiori informazioni
|