ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Finlandia, un voto per o contro l'Europa

Lettura in corso:

Finlandia, un voto per o contro l'Europa

Dimensioni di testo Aa Aa

La Finlandia si prepara a votare domani per il nuovo presidente della repubblica. Largamente favorito è Sauli Niinisto, 63 anni, conservatore della Coalizione Nazionale e convinto filoeuropeo. Fu lui, quando era ministro delle finanze, a pilotare l’adozione dell’euro e continua ora a difendere la moneta unica anche nel pieno della crisi internazionale. Tenta di nuovo la partita delle Presidenziali, che aveva perso nel 2006 al secondo turno contro l’attuale presidente Tarja Halonen.

Ad opporsi invece allo spirito comunitario è un altro candidato, Paavo Vayrinen, 65 anni, del Partito di centro. Ha incentrato la sua campagna elettorale sull’uscita della Finlandia dall’Unione europea e sul ritorno alla vecchia moneta, il marco.

La maggioranza dei finlandesi sembra però orientata verso un atteggiamento filo-europeo. E’ anche per questo che al secondo posto nei sondaggi, dietro Niinisto, viene indicato Pekka Haavisto. 53 anni, esponente della Lega Verde, è stato ministro dell’ambiente. E’ dichiaratamente omosessuale.

Gli elettori finlandesi sono circa 4 milioni e mezzo. Se nessun candidato otterrà il cinquanta per cento dei voti domani, si voterà per il secondo turno il 5 febbraio. Il presidente della Repubblica ha competenze soprattutto su diplomazia e difesa.