ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Egitto: risultati ufficiali confermano vittoria partiti islamici

Lettura in corso:

Egitto: risultati ufficiali confermano vittoria partiti islamici

Dimensioni di testo Aa Aa

I risultati ufficiali delle prime elezioni dell’era post Mubarak confermano la vittoria dei partiti islamici egiziani. Il partito Libertà e Giustizia, espressione dei Fratelli Musulmani, conquista circa il 47 percento dei seggi, mentre il partito fondamentalista salafita Al-Nour – vera sorpresa di questo voto – ne guadagna il 24 percento circa e arriva in seconda posizione.

Ad annunciare i dati è stato a Il Cairo è stato il presidente della Commissione elettorale Abdul Moez Ibrahim, a conclusione di un lungo e complesso processo elettorale dove parte dei seggi è stata assegnata con il sistema proporzionale, parte con quello maggioritario a doppio turno.

L’Assemblea del Popolo è composta da 498 deputati eletti e da dieci nominati dal Consiglio militare alla guida dell’Egitto dalla caduta di Mubarak lo scorso febbraio. “Il partito Libertà e Giustizia – dice Jamal Salama del giornale Al Manar – era un partito fuorilegge durante il regno del presidente Mubarak. Gli egiziani lo hanno votato per offrirgli un’opportunità”.

Diversi i compiti che attendono il nuovo Parlamento, tra cui quello di designare una commissione che avrà il compito di scrivere la nuova Costituzione. “Penso che la corrente islamica non possa agire come blocco unitario – dice il professore di Scienze politiche dell’Università de Il Cairo Hassan Nafea -, la forma della coalizione cambierà in funzione dei problemi da affrontare”.

Secondo l’inviato di Euronews in Egitto Riad Mouasses ““Queste elezioni – che sanciscono l’egemonia degli islamisti nel primo parlamento eletto democraticamente – confermano che l’Egitto entra in una nuova fase della sua storia”.