ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

I sub a caccia di verità nella cabina di Schettino

Lettura in corso:

I sub a caccia di verità nella cabina di Schettino

Dimensioni di testo Aa Aa

E’ ormai appesa a un filo la speranza che la Costa Concordia restituisca ancora dei sopravvissuti. I soccorritori non mollano, ma ad emergere dal relitto sono soprattutto elementi utili sul piano investigativo.
 
Le ultime ricerche hanno permesso di ripescare l’hard disk con le immagini riprese dalle telecamere di bordo la sera dell’incidente. Incaricati di accedere alla cabina del comandante per recuperare la parte mancante di scatola nera, i sommozzatori non hanno però abbandonato la ricerca dei passeggeri.
 
“Abbiamo trovato 11 persone – dice Filippo Marini, portavoce della Guardia Costiera -, stiamo continuando a cercare i 21 dispersi e ci auguriamo che qualcuno possa non esser lì e sia invece rientrato a casa, senza esser passato a registrarsi o a segnalare il suo ritorno a casa. Continuiamo, andiamo avanti finché non riusciamo a capire se dentro alla nave c‘è ancora qualcuno oppure no”.
 
La stessa Guardia Costiera ha tuttavia ammesso che per rinvenire ancora qualcuno in vita ci vorrebbe ormai un miracolo.