ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Verso un'Europa verde

Lettura in corso:

Verso un'Europa verde

Dimensioni di testo Aa Aa

Domanda di Fabián:

“In un mondo il cui modello economico si basa sul petrolio, lei crede, in qualità di eurodeputato del gruppo verde, che sia possibile proporre un altro modello di crescita?”.

Risposta di Raül Romeva i Rueda , eurodeputato dei Verdi:

“ Fabián, si tratta di una domanda che in molti ci facciamo.

Non possiamo continuare come oggi, non possiamo continuare a consumare combustibili di orgine fossile, come il petrolio, dobbiamo trovare un’alternativa.

Non sono le alternative che mancano, piuttosto la volontà politica.

E questo ci impedisce di avanzare verso la buona direzione.

Ma insisto, il punto di inizio di tutte le analisi è questo: non si puô andare avanti così.

È impossibile. Andiamo direttamente contro un muro.

Un cambiamento è necessario, vediamo quali possono essere le soluzioni.

Iniziamo facendo economia di energia, consumiamo meno, cosa che implica un avvicinamento del luogo di produzione dell’energia a quello di consumo.

Secondo punto: bisogna incentivare le fonti d’energia alternativa, non inquinanti e meno pericolose.

A noi spetta il compito di investire il massimo per incoraggiare lo sviluppo delle enrgie pulite e rinnovabili.

E in terzo luogo, ma si tratta del fattore fondamentale, bisogna cambiare la mentalità.

Questi cambiamenti avverranno solo il giorno in cui l amaggioranza dei cittadini si convinceranno e quando avranno il sostegno delle istituzioni.

Ci sono due elementi fondamentali: La società deve volere e integrare questi cambiamenti e questo può avvenire solo attraverso un cambiamento di mentalità.
In seguito, a livello istituzionale bisogna difendere queste scelte.

Dove si prendono le decisioni? In seno alle istituzioni. È bene manifestare, portare la lotta in paizza. Ma non è ancora sufficiente. Se queste idee non superano la porta delle istituzioni , la dove si prendono le decisioni, queste idee non diventeranno mai di dominio comune.