ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Elezioni Usa, Perry si ritira e appoggia Gingrich

Lettura in corso:

Elezioni Usa, Perry si ritira e appoggia Gingrich

Dimensioni di testo Aa Aa

La corsa repubblicana alla Casa Bianca serra i ranghi: Rick Perry, governatore del Texas, si ritira dalla competizione e appoggia l’ex speaker della Camera Newt Gingrich.

“Credo che Newt sia un conservatore con una grande visione che può trasformare il nostro Paese. Abbiamo avuto divergenze, inevitabili in campagna elettorale e Newt non è perfetto, ma chi di noi lo è?”

Le azioni di Gingrich sono in costante ascesa: nelle primarie del South Carolina, in programma sabato, viene dato al secondo posto col 30 per cento delle preferenze, a soli sette punti dal favorito Mitt Romney.

L’ex governatore del Massachussetts e ricco uomo d’affari Mitt Romney resta il favorito, ma la sua stella è stata offuscata nelle ultime ore da concentrici attacchi dei suoi concorrenti repubblicani e da un riconteggio dei voti nei caucuses dell’Iowa. La consultazione del 3 gennaio, che sembrava vinta da Romney, è andata invece, se pur di soli 34 voti, all’ex senatore Rick Santorum.

“Possiamo fare insieme – ha detto Santorum – uno sforzo per trovare tutte le risorse necessarie per riuscire a sconfiggere Mitt Romney. Perché, indovinate un po’? Abbiamo sconfitto Romney nell’Iowa”.

Nelle primarie del South Carolina, Santorum e Gingrich cercheranno di pescare i voti più conservatori nello stesso bacino dei cristiani evangelici, molto numerosi nello Stato.