ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Meta di Sorrento difende Schettino

Lettura in corso:

Meta di Sorrento difende Schettino

Dimensioni di testo Aa Aa

Francesco Schettino, l’uomo più odiato d’Italia, come l’ha definito la stampa anglosassone, è davvero ‘Capitan Codardo’ o solo una persona crocefissa oltre il limite per le sue colpe?

Certamente propendono per la seconda ipotesi molti dei residenti di Meta di Sorrento, il Paese della Costiera amalfitana da cui Schettino proviene e dove è tornato, su ordine della magistratura, agli arresti domiciliari.

Il gip di Grosseto ha disposto lo scarceramento ritenendo che non sussista il pericolo di fuga: Schettino è rimasto sullo scoglio difronte alla nave con altri membri dell’equipaggio. Ma, pur avendo ammesso le sue colpe, ha cercato di ridimensionare l’enormità del suo errore. Il chè dimostra la sua leggerezza di giudizio e fa temere che potrebbe reiterare il reato.