ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

FMI: Italia attesa da un biennio difficile

Lettura in corso:

FMI: Italia attesa da un biennio difficile

Dimensioni di testo Aa Aa

Il Fondo Monetario Internazionale chiama e la Commissione europea risponde. Dopo i 600 miliardi di dollari chiesti dall’FMI per limitare le conseguenze

della crisi nel Vecchio Continente, Bruxelles ha annunciato che, oltre ad aver deciso un incremento di 150 miliardi di euro lo scorso 9 dicembre, al G20 di febbraio potrebbe essere raggiunto un nuovo accordo.

Così Amadeu Altafaj, portavoce del commissario agli

Affari economici e monetari Olli Rehn: “Sosteniamo fortemente un incremento sostanziale delle risorse del Fondo Monetario Internazionale. Primo perché questo sarebbe un segnale molto chiaro per i mercati e poi perché si rafforzerebbe la capacità dell’FMI di adempiere alle sue responsabilità di supporto a tutti i suoi membri. E sto parlando globalmente, non solo in termini di membri europei”.

Secondo intanto il World economic Outlook dell’FMI nel 2012 la zona euro andrà in recessione. Per l’Italia i prossimi due anni saranno complicati: il

Prodotto interno lordo del Paese scenderà del 2,2% nel 2012 e dello 0,6% nel 2013.