ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Per l'anno del Dragone rallenta la crescita cinese


Cina

Per l'anno del Dragone rallenta la crescita cinese

L’economia cinese, seconda al mondo, cresce sempre ma rallenta malgrado lo sprint di fine anno.

L’ufficio per le statistiche di Pechino parla di un incremento del prodotto interno lordo del 9,2 per cento rispetto al 10,4 per cento del 2010.

A frenarne la corsa, la debolezza del mercato immobiliare domestico e il congelamento della domanda globale.

“Le importazioni cinesi dall’Europa e dagli Stati Uniti aumenteranno, il che aiuterà l’economia mondiale”, commenta Nick Edwards, corrispondente economico in Cina per la Reuters, “Ma c‘è una recessione in arrivo ed è difficile per gli economisti stabilire quando ci sarà il picco più basso”.

Una congiuntura che, stando agli osservatori, la superpotenza asiatica è già pronta ad affrontare con un mix di politiche fiscali e monetarie espansive.

L’anno del Dragone, che comincia domenica, dovrebbe registrare una crescita vicina all’8 per cento.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

mondo

Primarie repubblicane: primo dibattito in South Carolina