ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Grecia: il primo sciopero dell'anno per accogliere la Troika

Lettura in corso:

Grecia: il primo sciopero dell'anno per accogliere la Troika

Dimensioni di testo Aa Aa

Anno nuovo, vita vecchia per i greci, che quindi continuano a scioperare. Quella di oggi, con migliaia di persone in corteo ad Atene, è la prima giornata di agitazione del 2012 e coincide con l’arrivo dei rappresentanti di Unione Europea, Banca Centrale Europea e Fondo Monetario Internazionale. E’ la Troika che ha il compito di controllare il primo pacchetto di aiuti già assegnato al paese.

Nell’attesa delle elezioni anticipate, previste entro aprile, la temperatura sociale sembra sempre più alta:

“ I greci devono scendere in piazza, i lavoratori, i disoccupati, i pensionati, tutti – dice un anziano -per dire basta a questa politica. La Troika e i tre partiti al governo vogliono imporre sempre più tagli”.

“Il nostro sacrificio, comunque, non salverà la Grecia dalla bancarotta, questo è certo” commenta una manifestante.

I cortei organizzati nel centro della capitale si sono svolti nella calma. L’unico incidente di rilievo segnalato è quello di cui è rimasto vittima un poliziotto in borghese dell’antiterrorismo. Sarebbe stato assalito da una trentina di dimostranti e sarebbe ferito in modo grave”.

Lo sciopero è stato indetto dal settore dei trasporti pubblici, ma vi aderiscono anche altre categorie: dalla sanità all’informazione, che resta silenziosa per 48 ore. Incrociano le braccia anche gli avvocati e i bancari.

La Grecia è forse al momento culminante della crisi. Più volte interrotto, il negoziato con i creditori privati non starebbe andando bene e dalle agenzie di rating cominciano a correre voci su un possibile default.