ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Pakistan: il primo ministro convocato in tribunale per un affare di corruzione

Lettura in corso:

Pakistan: il primo ministro convocato in tribunale per un affare di corruzione

Dimensioni di testo Aa Aa

“Oltraggio alla Corte Suprema”: è l’accusa della massima istituzione giudiziaria pakistana contro il primo ministro Yusuf Raza Gilani, convocato a comparire in tribunale giovedì.

Gilani è chiamato in causa per un affare che riguarda il presidente Asif Ali Zardari. La decisione della Corte mette ulteriormente in difficoltà l’esecutivo, sospettato di corruzione e osteggiato dall’esercito.

I giudici accusano il primo ministro di non aver applicato una sentenza del 2009 che ordinava al governo di riaprire il procedimento per corruzione contro Zardari, annullando l’amnistia generale decisa da Pervez Musharraf due anni prima.

Zardari e sua moglie, l’ex premier Benazir Bhutto, erano indagati per dirottamento di fondi in Svizzera. Nel 2007, tornata dall’esilio, Bhutto aveva siglato un patto per la condivisione del potere con l’allora presidente Musharraf e in quell’occasione era stata anche decretata l’amnistia nei confronti di ottomila persone.

Bhutto fu poi uccisa in un attentato alla fine dell’anno. Le legislative del 2008 portarono alla presidenza suo marito.