ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Nigeria: benzina meno cara, proteste sospese

Lettura in corso:

Nigeria: benzina meno cara, proteste sospese

Dimensioni di testo Aa Aa

Sciopero generale sospeso in Nigeria, le serrande si riaproni dopo il taglio del prezzo della benzina annunciato dal governo, che però ha messo i soldati per le vie di Lagos a fermare gli ultimi manifestanti.

“Il governo continuerà verso la completa liberalizzazione del settore petrolifero”, ha detto il presidente Goodluck Jonathan, “Tuttavia, date le difficoltà subite dai nigeriani, il governo ha approvato la riduzione del 30 per cento del prezzo della benzina”.

Il primo gennaio il raddoppio del prezzo dei carburanti aveva duramente colpito i nigeriani, che per la maggior parte vivono con meno di due dollari al giorno, in un paese che pure è il primo produttore d’Africa di greggio.

Il nove gennaio il via allo sciopero generale e alle manifestazioni degenerate in scontri che, stando alla Croce rossa, avrebbero causato una quindicina di morti e oltre 600 feriti.