ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

BCE: nuova squadra, nuova linea

Lettura in corso:

BCE: nuova squadra, nuova linea

Dimensioni di testo Aa Aa

Le prime previsioni della Banca Centrale Europea per il 2012 non sono rosee. Bisognerà vedere se con i cambio alla guida della BCE, cambierà anche la linea dell’istituto creato per proteggere l’euro.

Mario Draghi, ex governatore della Banca d’Italia, ha preso il posto di Jean Claude Trichet, come presidente della Banca Centrale europea.

Mentre il belga Peter Praet è stato nominato capo economista al posto del tedesco Juergen Stark.

Mario Draghi ha definito la situazione attuale gravissima, anche peggiore di quella affrontata da Trichet che aveva parlato di rischi sistemici.

E sotto la sua leadership la Banca Centrale Europea si è mostrata già molto piu’ attiva rispetto alla linea precedente:

I tassi di interesse sono stati mantenuti all’1%, al loro minimo storico, ma non sono esclusi nuovi tagli.

Si aspetta una nuova offerta di prestiti per le banche a fine febbraio, dopo l’iniezione di circa 500 miliardi di euro a dicembre

La BCE ha anche semplificato le garanzie richieste per dare liquidità alle banche. Ma tutte queste misure si sono scontrate con la dura crisi che attraversa la zona euro sanzionata dalle agenzie di rating.

9 i paesi nel mirino di Standard and Poor’s, la Francia e l’Austria hanno perso la tripla A.

Per parlare della nuova strategia della Banca Centrale europea Euronews ha intervistato il suo vice-presidente il portoghese Vitor Constancio.