ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Giornata elettorale in Kazakhstan

Lettura in corso:

Giornata elettorale in Kazakhstan

Dimensioni di testo Aa Aa

Domenica il Kazakhstan rinnova i 98 deputati del Parlamento. Il presidente Nursultan Nazarbaïev ha indetto le legislative con oltre sei mesi di anticipo, dopo un anno segnato da attentati e sollevamenti popolari repressi nel sangue. L’opposizione si sente penalizzata dalle elezioni anticipate, che hanno ridotto al minimo la campagna elettorale.

“Per quanto riguarda la ripartizione delle forze al Parlamento, non c‘è bisogno di essere Nostradamus per fare anticipazioni. Il partito Nur Otan del presidente raccoglierà la maggioranza. Tra le sette formazioni in corsa solo uno è formalmente di opposizione, i social-democratici. I restanti, indipendentemente da come si definiscono, sono tutti filo-presidenziali”.

Grazie a una riforma introdotta dopo lo scrutinio del 2007, queste legislative consentiranno l’ingresso al Parlamento anche al secondo partito classificato.

Riforme a parte, nessuna elezione in Kazakhstan è stata riconosciuta libera dall’indipendenza dall’ex Unione Sovietica nel ’91.

Queste elezioni avvengono in un contesto difficile per il regime. Il 16 dicembre, giorno del ventesimo anniversario dell’indipendenza, uno sciopero degli operai del settore petrolifero è stato represso nel sangue, facendo 16 morti.