ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Verso le presidenziali francesei. Carla Bruni: "Sosterrò mio marito"

Lettura in corso:

Verso le presidenziali francesei. Carla Bruni: "Sosterrò mio marito"

Dimensioni di testo Aa Aa

Carla Bruni è pronta a partecipare, in aprile, alla campagna per la rielezione all’Eliseo di suo marito, Nicholas Sarkozy. L’ex modella lo ha detto a margine di un concerto di beneficenza, rispondendo alle domande dei giornalisti.

“Lo trovo molto più calmo e stabile. Parteciperei volentieri a una campagna presidenziale, sempre se mio marito si presenterà come candidato. Parteciperei nella misura del possibile”.

Per ottenere una conferma alla presidenza della repubblica Sarkozy dovrà battere diversi sfidanti. A cominciare dal socialista Francois Hollande, che in questi giorni sta affrontando i temi legati al lavoro e alla disoccupazione, un tema sensibile in tempi di netta riduzione del potere d’acquisto.

A destra la candidata da non sottovalutare è Marine Le Pen, erede del fondatore del Fronte nazionale, formazione xenofoba e di estrema destra pronta a sfruttare il crescente disagio sociale.

Al centro appare più forte di quattro anni fa il moderato Francois Bayrou, dato in costante crescita nei sondaggi, al punto da cominciare a prendere sul serio l’ipotesi di arrivare al secondo turno.

A incoraggiare Bayrou, oltre al basso profilo della popolarità dell’altro concorrente centrista, De Villepin, è soprattutto lo svantaggio con cui deve fare i conti il presidente uscente, come spiega questo ricercatore all’Ifop, Istuituto specializzatno nei sondaggi elettorali:

“Nelle nostre analisi vediamo Sarkozy rimanere debole. Non appare il leader del primo turno, qualcosa che non era mai successa a nessuno dei presidenti uscenti nella Quinta Repubblica, Valery Giscard D’estaing compreso. Rispetto alle intenzioni di voto e al tasso di popolarità non si era mai visto un presidente in tale condizione di debolezza a quattro mesi dal primo turno delle elezioni”

Fino ad allora, non mancheranno le conferme, e nemmeno i colpi di scena. La Francia, intanto, aspetta.