ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Italia: tassisti in rivolta contro la liberalizzazione delle licenze

Lettura in corso:

Italia: tassisti in rivolta contro la liberalizzazione delle licenze

Dimensioni di testo Aa Aa

I tassisti in rivolta paralizzano le principali città italiane. Lo sciopero nazionale non autorizzato delle auto bianche contro la liberalizzazione delle licenze al vaglio del governo Monti ha creato importanti disagi a Roma.

Dopo i blocchi di giovedì, la protesta spontanea dei tassisti è continuata con un sit in davanti a Palazzo Chigi, dove il governo avviava l’esame del decreto.

-“Se una fetta di torta la dividiamo in dieci invece di tre. Che ti mangi a fine mese?”.

-“Vogliono liberalizzare una categoria dove è inutile farlo. Il lavoro non c‘è. Ai posteggi ci sono 15-20 macchine, le attese sono lunghe e sarebbe un disastro per quanto riguarda le spese e i costi di gestione”.

Niente taxi alla stazione Termini. Stessa scena agli aeroporti di Fiumicino e Ciampino. Mentre il Garante degli scioperi medita la precettazione, le posizioni sulla protesta sono discordi:

-“Qua bisogna essere anche positivi, perché se questo è l’inizio e si risponde a ogni tentativo di liberalizzazione in questo modo, secondo me si va molto male”.

Il governo ha rimandato la discussione in aula sulle liberalizzazioni al 19 gennaio, mentre i tassisti, in vista dello sciopero autorizzato del 23 gennaio, chiedono di aprire il dialogo.