ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Dalla Commissione possibile causa legale all'Ungheria

Lettura in corso:

Dalla Commissione possibile causa legale all'Ungheria

Dimensioni di testo Aa Aa

Budapest potrebbe andare incontro a cause legali promosse dalla Commissione europea se non ritirerà una serie di leggi controverse, tra cui quella che minaccia l’indipendenza della Banca centrale ungherese.

Una decisione in merito sarà presa da Bruxelles il 17 gennaio.

“Siamo preoccupati – dice il presidente della Commissione Josè Barroso – che una parte di questa legislazione sia effettivamente in violazione delle leggi e dei principi europei. Useremo tutti i nostri poteri per fare in modo che l’Ungheria rispetti i principi, i valori e le regole dell’unione europea”.

Anche il presidente della banca centrale europea, Mario Draghi, ha manifestato, da Francoforte, la sua preoccupazione.

“La Banca centrale – afferma – è molto attenta circa segni di possibili pressioni esercitate su organi decisionali e da organi decisionali di qualsiasi Stato membro sulla rispettiva banca centrale nazionale. Queste pressioni non sono coerenti con lo spirito del trattato”.

Dopo aver sostenuto un atteggiamento ostile nei confronti del Fondo monetario internazionale, il governo ungherese ha inviato un ministro a Washington per cercare un negoziato con l’Fmi.