ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Monti: subito il patto fiscale, per lavorare alla crescita

Lettura in corso:

Monti: subito il patto fiscale, per lavorare alla crescita

Dimensioni di testo Aa Aa

Incassate le lodi di Angela Merkel, il primo ministro Mario Monti illustra ai parlamentari italiani i risultati degli incontri europei e i prossimi obiettivi del governo. E proprio del parlamento Monti sottolinea il ruolo importante, che solleciterà sulle proposte per la crescita.

Per questo, è necessario, dice Monti, approvare al più presto il trattato sul patto fiscale europeo.

“Il poter archiviare per cominciare ad applicare, non archiviare per dimenticare il trattato sul fiscal compact ci darà maggiore possibilità di concentrarci sugli obiettivi della crescita”, ha affermato il primo ministro.

Secondo Monti, il patto fiscale, con l’obbligo di pareggio di bilancio e quindi maggiore disciplina, farà sentire più rilassata anche la Bce, impegnata nell’acquisto di titoli italiani.

Oggi il Tesoro ha collocato bot per 12 miliardi con rendimenti più che dimezzati e spread sotto la soglia dei 500 punti. Segnale del fatto che l’Italia è considerata più affidabile. Ora la sfida è rilanciare il lavoro e la competitività.