ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Iran: lavorava in sito nucleare lo scienziato ucciso in un attentato

Lettura in corso:

Iran: lavorava in sito nucleare lo scienziato ucciso in un attentato

Dimensioni di testo Aa Aa

Lavorava al sito di arricchimento nucleare di Natanz, il docente universitario ucciso in un attentato nella capitale iraniana, Teheran.

Lo scienziato, Mustafa Ahmadi-Roshan aveva 32 anni e ricopriva la carica di vicedirettore.

Questa mattina mentre era a bordo della sua macchina nei pressi dell’Università è stato affiancato da un motociclista.

L’attentatore ha piazzato una bomba sul veicolo. Nell’esplosione oltre allo scienziato è deceduto un passaggero. Un altro è rimasto ferito.

La dinamica dell’agguato ricalca i casi precedenti contro almeno 6 scienziati e docenti iraniani del settore nucleare. Tutti che Teheran attribuisce ad Israele.

Natanz è stato finora il principale sito per l’arricchimento dell’uranio in Iran.

Solo da pochi giorni si è aggiunto quello sotterraneo di Fordow, nel sud ovest del paese.

L’annuncio è stato dato dalle autorità iraniane, provocando la condanna dei paesi occidentali.