ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Genocidio in Ruanda: le rivelazioni al processo di Parigi

Lettura in corso:

Genocidio in Ruanda: le rivelazioni al processo di Parigi

Dimensioni di testo Aa Aa

Genocidio in Ruanda: un’inchiesta francese a sorpresa scagiona l’entourage del presidente Paul Kagame.

Non sarebbero i tutsi all’origine dei missili contro l’aereo del presidente Juvenal Habyarimana, costati la vita anche all’equipaggio francese.

Un colpo di stato per portare al potere il presidente tutsi, ha sempre sospettato Parigi che ha messo sotto processo 7 persone vicine a Kagame.

“I risultati degli esami, i miei clienti mi autorizzano a dirlo, confermano l’ipotesi secondo la quale i missili furono sparati dal campo di Kanombe”, ha detto l’avvocato del presidente ruandese, “Questo mette fine oggi a oltre 16 anni di manipolazioni e bugie in questa vicenda”.

Ciò non significa, e non prova, che i missili venissero dal campo Hutu, ribatte il legale della famiglia Habyarimana che avverte: nulla di definitivo è stato detto.

Anni di accuse e inchieste e ancora non è stata fatta luce su un episodio che nel 1994 portò alla strage di 800 mila ruandesi.