ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

UE: si riapre il dibattito sulla Tobin Tax

Lettura in corso:

UE: si riapre il dibattito sulla Tobin Tax

Dimensioni di testo Aa Aa

L’intesa franco – tedesca spiana la strada alla Tobin Tax. Entro marzo i leader europei dovranno prendere una decisione chiara sulla tassa sulle transazioni finanziarie. Anche i mercati potrebbero assumersi in parte il peso di questa crisi con un’imposta che potrebbe essere pari allo 0,1% nello scambio di azioni e obbligazioni, secondo la proposta della Commissione europea.

Al Parlamento europeo, la deputata greca Anni Podimata da due anni si batte a favore della Tobin Tax ma ora critica un’eventuale iniziativa unilaterale della Francia, come paventato dal presidente francese, perchè, ha detto, il principale argomento a favore di questa tassa è di lavorare contro la frammentazione dei servizi finanziari del mercato unico europeo”.

Londra è nettamente contraria alla Tobin Tax anche se impone un’imposta simile, la Stamp Duty Reserve Tax, sull’aquisto delle azioni nella City. Si applica solo agli investitori britannici e non a quelli stranieri, spiega Ashley Fox, eurodeputato conservatore britannico:

“In Gran Bretagna abbiamo introdotto la nostra tassa sulle banche. Ma non è giusto far portare al settore finanziario un fardello europeo perchè il 70% dell’industria finanziaria è a Londra. Per questo, credo, il presidente Sarkozy vuole una tassa. Potrei suggerirgli di imporre una tassa sul formaggio”