ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Nuova Zelanda: continua ad inquinare la nave cargo Rena

Lettura in corso:

Nuova Zelanda: continua ad inquinare la nave cargo Rena

Dimensioni di testo Aa Aa

Non ha finito di inquinare le coste della Nuova Zelanda la nave cargo Rena, naufragata tre mesi fa

sulla barriera corallina dell’Astrolabio, nel nord del paese.

La nave, a causa di una tempesta si è spezzata in due tronconi, da cui è fuoriuscito il carico. Oltre duecento sacchi di latte in polvere sono finiti su una delle spiagge della baia.

“É davvero un disastro – afferma un ragazzo – É triste per tutti noi che venivamo qui in vacanza”.

“Ora – dice una signora – non c‘è piú la nostra spiaggia”

La Rena, battente bandiera liberiana, ma di proprietà di un armatore greco, si era incagliata il 5 ottobre provocando immediatamente un disastro ambientale.

Trecentocinquanta tonnellate di carburante erano finite in mare investendo la Baia di Plenty, famosa per la fauna marina.

Il comandante e il secondo ufficiale di nazionalità

sono stati rinviati a giudizio e rischiano fino due anni di carcere.