ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Nigeria: ucciso un manifestante a Lagos

Lettura in corso:

Nigeria: ucciso un manifestante a Lagos

Dimensioni di testo Aa Aa

Ha già provocato un morto lo sciopero generale in corso in Nigeria contro il caro benzina.

Un manifestante è stato ucciso dalla polizia a Lagos, dove migliaia di persone sono scese per le strade.

La protesta è stata indetta da un ampio cartello di sindacati contro i prezzi dei carburanti, lievitati in pochi giorni, da 30 a 66 centesimi il litro. Gli aumenti sono stati provocati dal taglio delle sovvenzioni, volute dal governo per ridurre la spesa pubblica.

Lo sciopero è esteso in tutto il paese. Ma le tensioni si registrano in particolare a Lagos, la capitale economica della Nigeria.

I sindacati che assicurano di voler proseguire lo sciopero ad oltranza, hanno organizzato anche dei picchetti per bloccare le attività:

“Noi oggi siamo andati al lavoro – dice un lavoratore – ma poi ci siamo accorti che nella via principale della città tutti gli uffici erano chiusi. Le banche non funzionavano e le strade erano deserte. Quindi anche noi ci siamo adeguati”.

In questi giorni è forte la pressione sulle autorità del primo paese produttore di petrolio in Africa. Ieri il Parlamento ha votato una risoluzione in cui si sollecita a ripristinare i sussidi. C‘è il timore che la protesta, partita dagli aumenti dei carburanti, possa estendersi.