ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Crisi zona euro, continua l'intesa franco-tedesca


Germania

Crisi zona euro, continua l'intesa franco-tedesca

L’incontro franco-tedesco si chiude a Berlino all’insegna dell’armonia di intenti: accordo sulle regole di bilancio entro marzo, potenziamento del meccanismi di salvataggio, sostegno e fermezza di fronte alla crisi greca.

Divide invece la tobin tax: Berlino vuole una decisione condivisa che il no britannico rende improbabile:

“Se non riusciremo a convincere i 27, sostengo che dovremo pensare a ciò che potremo fare, anche se un’intesa sarebbe meglio in ogni caso e del resto la proposta della Commissione europea va già in questo senso.

Germania e Francia insieme riteniamo che la tassa sulle transazioni finanziarie sia la risposta giusta”.

Parigi, in un primo tempo pronta a partire da sola, opterebbe ora per una tassa sull’acquisto di azioni su modello londinese.

Piede sull’acceleratore intanto per i vincoli di bilancio più stretti, decisi in dicembre a 26:

“Auspichiamo che l’accordo sulle regole di bilancio degli stati sia concluso nei prossimi giorni e che il trattato sia firmato il primo marzo. Siamo d’accordo per anticipare l’operatività del meccanismo di stabilità a luglio 2012 e siamo pronti ad accelerarne la ricapitalizzazione”.

In vista del vertice europeo di fine gennaio, domani Angela Merkel incontra Christine Lagarde, direttore dell’Fmi, mercoledì Mario Monti.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

mondo

Nigeria: ucciso un manifestante a Lagos