ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Tempio di Zeus ai russi? "nemmeno per 40 mld"

Lettura in corso:

Tempio di Zeus ai russi? "nemmeno per 40 mld"

Dimensioni di testo Aa Aa

L’Italia è in crisi, ma non in vendita. Questa la reazione dei siciliani all’idea del magnate russo Mikhail Prokhorov di comprare il tempio di Zeus.

Lo sfidante di Putin alle prossime elezioni presidenziali non ha margine di trattiva, assicura il sindaco di Agrigento, Marco Zambuto: “La Valle dei Templi non è in vendita neanche per 40 miliardi di euro. Altro discorso è invece l’apporto di vcapitali privati per la sponsarizzazione del sito”.

L’intera area archeologica della Valle dei Templi è stata inserita nella lista dei luoghi Patrimonio mondiale dell’umanità dell’Unesco nel 1997.

“È una follia, è come portare via il colosseo da Roma o il Vesuvio da Napoli”, dice un turista e un altro visitatore sorride: “Una cosa inammissibile, un patrimonio non può essere venduto a chiunque, rimane di tutti. Appartiene all’umanità”.

L’iniziativa di Prokorhov ha sortito un effetto: promuovere il parco archeologico più grande del mondo che ogni anno attira oltre mezzo milioni di turisti.