ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Protesi al seno: Parigi per nuove regole europee

Lettura in corso:

Protesi al seno: Parigi per nuove regole europee

Dimensioni di testo Aa Aa

Protesi mammarie difettose: dopo l’allarme scattato in Francia e i controlli dilagati ovunque, migliaia di donne se le fanno togliere.

Parigi ora punta l’indice sulle carenze della regolamentazione europea:

“Chiedo un cambiamento della legislazione europea”, ha dichiarato il ministro della sanità francese, Xavier Bertrand, “perché, a differenza delle medicine, per i materiali sanitari non é richiesta l’autorizzazione prima della commercializzazione. Sarebbe invece necessaria, specialmente per quelli più ad alto rischio per la salute. Un cambiamento profondo è necessario”.

Tra 300 mila e 400 mila le donne interessate nel mondo.

Diversi paesi, come la repubblica ceca, consigliano vivamente il monitoraggio e l’eventuale asporto delle protesi incriminate. Controlli sono in corso tra l’altro in Spagna, Italia, Gran Bretagna, Australia, Colombia e Venezuela.

Due inchieste per frode e per omicidio colposo sono state intanto aperte in Francia contro la Pip, in seguito alla morte per cancro di due donne.

Ma per Jean-Claude Mas, fondatore della società produttrice, il rischio per la salute non esiste, anche se ha riconosciuto di aver usato un gel in silicone non omologato perché meno caro e di migliore qualità.