ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

I resti del Titanic all'asta a cento anni dal naufragio

Lettura in corso:

I resti del Titanic all'asta a cento anni dal naufragio

Dimensioni di testo Aa Aa

Cent’anni dopo il naufragio del Titanic, più di 5.500 oggetti rinvenuti negli abissi oceanici, saranno messi all’asta l’11 aprile a New York.

Piatti, vasellame, documenti, vestiti ma anche pezzi del leggendario transatlantico saranno presentati in un unico lotto per una decisione della magistratura che vieta la loro dispersione.

“Abbiamo visto tanti cimeli del Titanic battuti all’asta negli anni passati – precisa Brian Waingner, portavoce della società proprietaria dei ritrovamenti, Premier Exibitions – Questa volta è diverso, nessuno di quei pezzi proveniva dal fondo dell’oceano, invece questi oggetti sono tutti quelli recuperati”.

Più di 2.200 persone di 40 nazionalità si trovavano a bordo della nave e circa 1.500 sono morte nel naufragio la notte fra il 14 e il 15 aprile 1912, dopo aver speronato un iceberg nel viaggio inaugurale da Southampton a New York.

Due pezzi del relitto si trovano in acque canadesi a 3.800 metri di profondità. Il valore della collezione è stato stimato a circa 150 milioni di euro.