ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Usa, primarie Iowa: exploit Santorum, testa a testa con Romney

Lettura in corso:

Usa, primarie Iowa: exploit Santorum, testa a testa con Romney

Dimensioni di testo Aa Aa

Comincia con un colpo di scena il lungo cammino dei caucus repubblicani: nell’Iowa il testa a testa fra 3 candidati stravolge le previsioni della vigilia.

Rick Santorum, candidato outsider, padre di 7 figli, ultrareligioso in salita nei sondaggi degli ultimi giorni, ha fatto il miracolo mettendosi in competizione con il governatore del Massachusets Mitt Romney che già teneva la vittoria in tasca. E che ora riceve l’appoggio di John McCain.

Un exploit che relega sul terzo gradino del podio il veterano di questa competizione tra repububblicani: Ron Paul, 76 anni, rappresentante della corrente libertaria del partito che promette un disimpegno totale degli Stati Uniti da ogni missione militare all’estero.

Dietro al terzetto che guida questa prima tappa della competizione repubblicana, in uno Stato rurale che costituisce solo il blocco di partenza di un iter che durerà 6 mesi, si perde la folta schiera degli altri candidati. Michele Bachmann, rappresentante del Tea Party, ha già deciso di saltare l’appuntamento successivo, quello nel New Hampshire, per concentrarsi sul South Carolina dove sono in ballo 25 dei delegati che alla convention del 26 giugno nomineranno il candidato repubblicano alla Casa Bianca.