ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Nigeria: verso sciopero generale e proteste di massa contro caro benzina

Lettura in corso:

Nigeria: verso sciopero generale e proteste di massa contro caro benzina

Dimensioni di testo Aa Aa

I sindacati minacciano uno sciopero nazionale e manifestazioni di massa a oltranza in Nigeria, e il principale produttore africano di petrolio – già alle prese con violenze a sfondo religioso – rischia la paralisi del settore.

All’origine della protesta c‘è la decisione del governo di eliminare le sovvenzioni per la benzina, che ha già portato al raddoppio del carburante con conseguenti scontri. “Tutto funziona male in Nigeria – dice un commerciante di stoffe – e non è eliminando gli aiuti che si risolvono le cose”.

Per quarant’anni le sovvenzioni hanno tenuto bassi i prezzi della benzina, agevolando una popolazione in maggioranza povera, ma hanno anche rappresentato un enorme fardello per le casse dello Stato.

Diviso tra un sud a prevalenza cristiano e un nord a maggioranza musulmana, il Paese – quasi 170 milioni di abitanti – è inoltre attanagliato da profonde tensioni di natura religiosa.

In diverse aree è stato decretato lo stato di emergenza e i nigeriani del sud non escludono il ricorso alle armi per contrastare gli estremisti islamici di Boko Haram, che a Natale hanno compiuto una serie di attacchi al nord provocando una cinquantina di morti, la maggioranza in una chiesa vicino ad Abuja.