ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Siria: venerdì di scontri e manifestazioni

Lettura in corso:

Siria: venerdì di scontri e manifestazioni

Dimensioni di testo Aa Aa

Ancora una giornata di violenza in Siria. Almeno 22 i civili uccisi negli scontri tra militari fedeli a Damasco e oppositori al regime, in diverse città del Paese. Decine i feriti.

Neppure il venerdì di preghiera porta con sè una tregua, nonostante gli attivisti abbiano annunciato uno stop agli attacchi dopo l’inizio della missione degli osservatori della Lega Araba.

L’opposizione denuncia l’impossibilità di mettersi in contatto con i delegati, ma mentre gli osservatori proseguono la loro visita, in una missione iniziata per capire se Damasco avesse davvero messo fine alla repressione, in diverse città si sono svolte manifestazioni contro il regime di Bashar Al Assad.

Nella provincia di Idlib circa 250.000 persone si sono riunite dopo la preghiera. Più di centomila i manifestanti scesi per le strade di Duma, sobborgo di Damasco. E la soluzione a una guerra civile, che va avanti ormai da nove mesi, sembra ancora essere lontana.