ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Fine anno nera per Tokyo: Nikkei ai minimi dal 1982

Lettura in corso:

Fine anno nera per Tokyo: Nikkei ai minimi dal 1982

Dimensioni di testo Aa Aa

Non basta una chiusura in terreno ampiamente positivo a salvare la borsa di Tokyo da un annus horribilis.

I poco più di 8455 punti con cui il Nikkei termina l’ultima seduta del 2011 segnano il livello di fine anno più basso dal 1982.

“E’ un peccato che quest’anno non sia stato segnato da crescita e forti salti – commenta il presidente della borsa di Tokyo, Atsushi Saito -, tanto più che secondo l’oroscopo cinese di trattava dell’anno del coniglio. C‘è poi sempre la minaccia della crisi del debito europea, che continuerà a pesare anche nei prossimi mesi”.

Oltre alla congiuntura internazionale, nel 2011 l’economia nipponica ha dovuto scontare l’onda lunga dello tsunami dell’11 marzo e i contraccolpi dell’incidente alla centrale nucleare di Fukushima. Proprio negli scorsi giorni, Tokyo ha prospettato la nazionalizzazione come ultima spiaggia per il rilancio di Tepco, il colosso elettrico giapponese che gestisce l’impianto.