ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Trovato accordo per nuovo governo in Bosnia Erzegovina

Lettura in corso:

Trovato accordo per nuovo governo in Bosnia Erzegovina

Dimensioni di testo Aa Aa

Esce da un’ impasse lungo quattordici mesi la Bosnia Erzegovina – i leader politici delle tre principali comunità del paese, serba, croata e musulmana – hanno trovato un accordo per la formazione di un nuovo governo.

Sarà Bozo Ljubic, esponente del principale partito croato di Bosnia, a ricoprire l’incarico di premier.

La crisi politica durava dalle elezioni generali dell’ottobre del 2010 e aveva bloccato il cammino del paese verso l’Unione Europea.

“Il nuovo futuro esecutivo – ha dichiarato il presidente della repubblica Srpska Dodik – potrà presentare la propria candidatura per far parte dell’Unione Europea. Penso che questo sia il punto chiave dell’accordo che abbiamo appena raggiunto. Sono inoltre persuaso che continueremo a lavorare nello stesso clima di collaborazione che abbiamo creato oggi”.

Ma troppo spesso i dissidi nella regione restano profondi. La convivenza tra Bosnia Erzegovina, che raccoglie le comunità croate e musulmane e la Repubblica Srpska a maggioranza serba, non è semplice. Le ferite della guerra della metà degli anni novanta non sono sanate.

Ora l’accordo per un nuovo governo rappresenta il tentativo di guardare oltre.

Gli accordi tra le tre comunità permetteranno la concessione di prestiti in denaro da parte di Bruxelles e dell’FMI, dato che il patto prevede anche una legge sulla distribuzione delle sovvenzioni pubbliche.