ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Argentina: terza condanna per l'ex dittatore Bignone

Lettura in corso:

Argentina: terza condanna per l'ex dittatore Bignone

Dimensioni di testo Aa Aa

Quindici anni di carcere per Reinaldo Bignone. L’ultimo dittatore argentino, 83 anni, è stato condannato per crimini contro l’umanità commessi in una prigione clandestina allestita all’interno dell’ospedale pubblico Posadas di Haedo. I fatti risalgono a quando l’ex militare argentino era alla guida del Paese, tra il luglio 1982 e la fine del 1983.

Almeno quindici persone furono detenute illegalmente. Di queste, sei rientrano nella lista composta da trentamila nomi dei desaparecidos.

Ma le madri di Plaza de Mayo non sono soddisfatte.

“Non possiamo tollerare – dice Nora Cortinas -questa sentenza. Sono pene irrisorie per i crimini che commisero. Quali altre prove occorrono? Gli serve che le vittime che furono torturate e uccise tornino dal fondo degli oceani? Che escano dalla terra e testimonino contro i crimini che furono commessi?”

La sentenza del tribunale federale di Buenos Aires si somma alle altre due condanne inflitte al dittatore, una all’ergastolo, l’altra a 25 anni di reclusione. L’ex generale nel 1983 consegnò il governo al primo presidente eletto democraticamente: Raul Alfonsin.