ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Siria: differenti i resoconti degli osservatori arabi

Lettura in corso:

Siria: differenti i resoconti degli osservatori arabi

Dimensioni di testo Aa Aa

Continua la visita degli ispettori della Lega Araba nella città siriana di Homs. Contrastanti le loro dichiarazioni.

Alcuni infatti hanno detto di non aver assistito ad alcuna situazione allarmante, nonostante i lunghi e accurati controlli.

Il capo degli osservatori avrebbe invece notato la presenza di uomini armati in città, senza però specificare a quale fazione appartenessero.

Sempre ad Homs, ieri, 70.000 manifestanti hanno sfilato per le vie della città, dove ci sono stati scontri con le forze di sicurezza, che hanno sparato colpi di arma da fuoco.

Poco prima dell’arrivo degli osservatori, l’esercito aveva ritirato i carri armati.

La televisione pubblica siriana ha intanto annunciato la liberazione di 755 prigionieri coinvolti nella rivolta popolare contro il regime del presidente Bashar al-Assad.

Ad Hama, invece, migliaia di persone hanno partecipato ai funerali di due ribelli uccisi. Secondo l’Osservatorio siriano per i diritti dell’uomo, negli ultimi due giorni, le forze di sicurezze hanno ucciso 49 ribelli, di cui sei a Homs.

Le vittime, dall’inizio della rivolta nel marzo scorso, sarebbero 5000.