ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Russia e Turchia: accordo sul gasdotto SouthStream

Lettura in corso:

Russia e Turchia: accordo sul gasdotto SouthStream

Dimensioni di testo Aa Aa

Una stretta di mano dopo tanti rinvii e momenti di tensione.

La visita a Mosca del ministro turco per l’energia Taner Yildiz ha sancito il raggiungimento dell’accordo sul gasdotto SouthStream.

Yildiz ha incontrato anche il premier Vladimir Putin e messo la firma sul protocollo che prevede il passaggio del gasdotto sul territorio turco via Mar Nero.

SouthStream che dovrebbe entrare in funzione alla fine del 2015 sarà lungo 3600 chilometri. Permetterà di evitare il passaggio in Ucraina paese che negli ultimi anni ha piu’ volte chiuso i rubinetti dei rifornimenti destinati all’Europa.

Il gasdotto dovrà comunque fare i conti con il concorrente Nabucco che all’Europa porterà il gas proveniente dal Caucaso riducendo cosi la dipendenza dei nostri paesi dalle riserve russe.

Il progetto SouthStream è capitanato dai russi di GazProm ma vi partecipano anche EDF, i tedeschi di Wintershall e l’italiana Eni. L’ex premier Berlusconi si era speso in prima persona a favore del progetto