ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Russia: Gorbaciov "Putin si faccia da parte"

Lettura in corso:

Russia: Gorbaciov "Putin si faccia da parte"

Dimensioni di testo Aa Aa

Le opposizioni russe hanno dato una prova di forza, ma non risolutiva: è l’impressione che si ricava a Mosca dopo la manifestazione di ieri. 28.000 partecipanti secondo la polizia, 120.000 secondo gli organizzatori, cifre comunque enormi per la metropoli moscovita, poco abituata alle manifestazioni, nell’ultimo decennio.

Manifestazione che segna anche un progresso rispetto alla prima, una quindicina di giorni fa, a vedere unite le disparate opposizioni russe.

“Oggi capisco di essere una persona felice – ha detto una delle organizzatrici, dal palco -. Ho vissuto abbastanza a lungo da vedere i cittadini russi tornare in strada per dire che non sono scimmie, ma persone”

L’opposizione chiede il rifacimento delle recenti legislative, ma soprattutto la fine dell’era di Putin. Per le presidenziali si vota il quattro marzo, le opposizioni non hanno un leader competitivo ma le cose possono cambiare, secondo questa manifestante: “non ora – dice -, ma più tardi sì, qualcosa accadrà. Questo è un primo passo, non siamo ingenui, sappiamo che è solo un inizio”.

Convinto che qualcosa debba cambiare è anche Mikhail Gorbaciov: non ha partecipato alla manifestazione, ma ne ha sostenuto le ragioni in un’intervista alla radio Eco di Mosca. L’ex presidente sovietico e premio Nobel della Pace ha invitato Putin a dimettersi: “Consiglierei a Vladimir Vladimirovic di farsi da parte ora. Tre mandati – due da presidente e uno da premier -, tre mandati sono abbastanza. Perché, altrimenti, si consolidano troppo i clan, le cerchie di potere vicine al leader”.

Putin, già due volte presidente, poi premier perché la Costituzione vieta un terzo mandato consecutivo, è ora di nuovo candidato alla presidenza. Difficilmente accetterà il consiglio di Gorbaciov, che comunque sa quello che dice, in materia di dimissioni: quando è il momento, bisogna andarsene. E lui lo fece esattamente 20 anni fa.