ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ungheria: parlamento approva leggi contestate su riforma elettorale e Banca centrale

Lettura in corso:

Ungheria: parlamento approva leggi contestate su riforma elettorale e Banca centrale

Dimensioni di testo Aa Aa

Non è scontata la libertà di espressione per l’opposizione ungara. La protesta indetta da socialisti e verdi davanti al Parlamento di Budapest è finita con l’arresto di alcuni parlamentari. L’iniziativa era stata indetta contro le leggi in discussione alla Camera su elezioni e controllo della banca centrale.

“La situazione è davvero triste – ha detto il parlamentare di opposizione Gabor Schering – Come membri del Parlamento eravamo preparati a fare opposizione e cooperare con tutti i partiti. Invece siamo costretti a proteggere la democrazia ungara addirittura con i nostri corpi”.

Al sit-in che ha raccolto un centinaio di persone ha partecipato anche l’ex premier socialista Ferenc Gyurcsany, figura di spicco dell’opposizione, fermato per alcune ore.

Oltre agli arresti l’esecutivo di centro-destra ha approvato le leggi contestate, tra cui la misura che aumenterà l’influenza del governo sulla Banca Centrale. Un provvedimento criticato dall’Unione Europea e che ha già provocato frizioni tra Budapest e Bruxelles.