ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Erdogan accusa: genocidio francese in Algeria

Lettura in corso:

Erdogan accusa: genocidio francese in Algeria

Dimensioni di testo Aa Aa

Il genocidio armeno del 1915 avvelena i rapporti tra Ankara e Parigi. Nel crescendo di toni seguito al voto dell’asssemblea nazionale, il premier turco Erdogan ha lanciato pesanti accuse all’indirizzo della Francia e del suo presidente. “Questo è un chiaro esempio – ha detto riferendosi al progetto di legge approvato dai deputati francesi – di come razzismo, discriminazione e islamofobia abbiano raggiunto il livello di guardia in Francia e in Europa. Il 15% della popolazione algerina – ha aggiunto – è stato massacrato dai francesi dopo il 1945. Si è trattato di genocidio. Gli algerini sono stati bruciati in massa nei forni”.

Il parlamento francese, che nel 2001 riconobbe come genocidio il massacro degli armeni da parte dell’impero Ottomano, ora vuole andare oltre, stabilendo pene per i negazionisti. “Ogni paese deve sforzarsi di fare i conti con il proprio passato – ha ribattuto Nicolas Sarkozy – la Francia non vuole impartire lezioni a nessuno ma non intende riceverne. Rispetto le convinzioni degli amici turchi. Loro, però, devono rispettare le nostre”.

Per rappresaglia, Ankara ha richiamato il proprio ambasciatore a Parigi. Intanto, l’iter del disegno di legge continuerà al Senato francese, ma potrebbero volerci mesi prima di una sua adozione.