ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Russia, si insedia la Duma ma le proteste non si placano

Lettura in corso:

Russia, si insedia la Duma ma le proteste non si placano

Dimensioni di testo Aa Aa

Prima riunione della Duma, la camera bassa del parlamento russo, dopo le contestate elezioni del 4 dicembre scorso. Nonostante il vistoso calo di consensi Russia Unita, formazione del presidente Medvedev e del premier Putin, ha ottenuto 238 seggi su 450. Un risultato sufficiente a imporre, nonostante le contestazioni dell’opposizione, il proprio candidato alla presidenza dell’assemblea.
 
Fuori dall’aula parlamentare il clima politico rimane teso. La promessa del governo di indagare sulla regolarità del voto non basta a fermare le proteste di piazza.
 
Militanti dell’opposizione hanno ripreso a manifestare davanti al palazzo del parlamento, ampiamente protetto dalla polizia, che ha arrestato decine di persone.
 
Per sabato 24 è stata convocata una nuova manifestazione, che punta a mobilitare almeno 50.000 persone.