ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Nord Corea, ora la dittatura sarà condivisa

Lettura in corso:

Nord Corea, ora la dittatura sarà condivisa

Dimensioni di testo Aa Aa

I militari hanno guirato fedeltà al successore di Kim Jong-il, suo figlio Kim Jong-un. Lo rivela alla Reuters una fonte molto vicina agli affari nordcoreani e cinesi, la cui identità resta ignota. Il paese sarebbe stabile e sembra esclusa l’ipotesi di un colpo di stato da parte dell’esercito.

Secondo la fonte, giudicata molto credibile, si apre ora la prospettiva di una dittatura collettiva: il governo del nuovo leader sarà condiviso, a differenza di quanto era accaduto con suo padre: il riferimento è, oltre ai militari, a uno zio di Kim Jong-un.

E l’attenzione degli analisti internazionali è quanto mai puntata sul potenziale nucleare di Pyongyang. Priorità dei militari, sottolinea la Reuters, è sviluppare un arsenale nucleare.

Rivela la menzionata fonte che già lunedi’ scorso la Corea del Nord ha effettuato un test missilistico, col lancio dimostrativo di una testata. Un monito rivolto principalmente agli Stati Uniti, con l’intenzione di dissuaderli da eventuali mosse, in occasione della delicata successione, accompagnata dal cordoglio pubblico di 5 milioni di persone.