ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Cina, le proteste popolari hanno la meglio

Lettura in corso:

Cina, le proteste popolari hanno la meglio

Dimensioni di testo Aa Aa

Non sarà una primavera come quella araba ma in Cina il pugno di ferro del Partito mostra qualche esitazione. E’ poco per parlare di democrazia, fatto sta che in due città della provincia meridionale del Guangdong le proteste popolari fanno arretrare i funzionari locali e il governo provinciale scende a patti con i contestatori.

Presso la città di Haimen la popolazione ha bloccato l’autostrada protestando contro una nuova centrale a carbone: la zona è inquinatissima e i casi di tumore raggiungono livelli anomali. Il governo ha sospeso l’avviamento dell’impianto.

“Non dimenticheremo mai – dice una dimostrante – il male che ci hanno fatto i funzionari locali. Abbiamo comunque fiducia nel capo del governo provinciale”.

In un’altra città della provincia, Wukan, i funzionari locali hanno fatto marcia indietro, mercoledi’, spinti dalle dure contestazioni della gente. La popolazione si è ribellata contro la confisca di alcune terre e contro la morte in carcere di un proprio rappresentante. Un’inchiesta dovrà essere aperta sul suo caso.