ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Usa e Russia, occhi puntati su Pyongyang

Lettura in corso:

Usa e Russia, occhi puntati su Pyongyang

Dimensioni di testo Aa Aa

Stati Uniti e Russia guardano al dopo Kim Jong Il.

Da Washington Hillary Clinton, a margine dell’incontro con il ministro degli Esteri giapponese, ha auspicato il miglioramento delle relazioni con la Corea del Nord e l’avvio di una transizione pacifica nel Paese:

“Entrambi condividiamo la speranza per l’inizio di una nuova fase all’insegna della pace e della stabilità in Nord Corea – ha detto la Clinton – speriamo inoltre di sviluppare relazioni più forti con la popolazione le cui condizioni continuano a destare preoccupazione”.

Nuovi interrogativi riguardano la direzione che il successore di Kim Jong Il vorrà dare alle relazioni con Russia e Cina. Mikhail Titarenko, Direttore Istituto russo per gli studi orientali: “Il regime è stabile al momento. Non ci sono lotte di potere in atto. La Corea del Nord teme di diventare però troppo dipendente dalla Cina quindi cercherà di avvicinarsi alla Russia per riequilibrare”.

Terzo partner commerciale di Pyongyang, la Russia è uno dei pochi paesi che Kim Jong Il abbia visitato. Nell’agosto scorso ha incontrato per l’ultima volta il presidente russo Dmitri Medved, in agenda i comuni interessi economici e commerciali.