ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Germania, economia a prova di recessione

Lettura in corso:

Germania, economia a prova di recessione

Dimensioni di testo Aa Aa

La crisi, questa sconosciuta. L’indice Ifo, il popolare indicatore tedesco sullo stato di salute dell’economia, a dicembre segna risultati confortanti.

La Germania, questo il panorama di fondo, affronta meglio degli altri l’attacco all’euro. E se in altri stati, come l’Italia, la parola recessione è ormai di casa, il sistema tedesco sembra ignorarla.

“L’edilizia va alla grande, il commercio va bene e anche il settore manifatturiero è lievemente in rialzo”, afferma Hans-Werner Sinn, presidente dell’Ifo. “E’ stupefacente, se consideriamo la generale tendenza al ribasso dell’economia globale”.

Nel 2011, afferma la Bundesbank, l’economia cresce del 3 per cento. Ma i contraccolpi della crisi e la debolezza delle banche si faranno sentire nel 2012, con una crescita piuttosto frenata: ridotta allo 0,6 per cento. Meglio, secondo le previsioni, andrà nel 2013, con l’1,8 per cento.

Un risultato, quello dell’Ifo per il mese corrente, che fa il paio con un altro recente indicatore, quello dell’istituto GfK, che misura la fiducia delle famiglie: tornata per il mese di gennaio a livelli di relativo ottimismo. Sono i consumi interni, in effetti, a tenere in piedi l’economia. Cio’ che manca in altri paesi.