ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Egitto, militari: "Violenze opera di frange contro lo Stato"

Lettura in corso:

Egitto, militari: "Violenze opera di frange contro lo Stato"

Dimensioni di testo Aa Aa

È sempre alta la tensione al Cairo. Le violenze dell’esercito contro i manifestanti all’alba di lunedì hanno provocato almeno altre due vittime. I morti dopo quattro giorni di scontri sarebbero 14 e si contano centinaia di feriti, ma la rabbia dei manifestanti non si placa:

“Tutti coloro che vedo qui hanno il volto coperto, non si sono mai visti prima sono poliziotti”- afferma un manifestante, e un residente della capitale aggiunge: “La soluzione è l’avvicendamento al potere e processare chi è responsabile di tutto questo”.

Secondo i vertici del Consiglio militare al potere, la forza usata per sedare la protesta non è stata eccessiva. La difesa dello Stato avrebbe imposto ai militari di intervenire secondo un esponenete del Consiglio, Adel Emara: “Finora c‘è stata cooperazione tra il popolo egiziano e l’esercito, dall’inizio della rivoluzione alcune frange però hanno approfittato di tale cooperazione per fare del male al Paese. Dobbiamo intervenire per difenderlo”

A conferma della tesi del complotto Emara ha svelato l’ esistenza di un piano per attaccare il parlamento. Contro le violenze in Egitto si moltiplicano in queste ore gli appelli e le condanne della Comunità internazionale.