ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Russia: comunisti in piazza contro i brogli

Lettura in corso:

Russia: comunisti in piazza contro i brogli

Dimensioni di testo Aa Aa

Ieri per protestare contro i brogli alle ultime legislative erano scesi in piazza i liberali di Iabloko.

Oggi è toccato ai comunisti di Ziuganov storico leader del partito erede del Pcus.

5 mila almeno i militanti che hanno risposto presente. Sul palco c’erano molti dei partecipanti al Congresso che ieri ha approvato all’unanimità la candidatura di Ziuganov alle elezioni presidenziali del prossimo marzo.

Ziuganov navigato oratore è tornato ad attaccare Putin, Medvedev e il loro partito Russia Unita che avrebbe pianificato brogli ai seggi. “Li puniremo nelle urne il prossimo marzo” ha promesso Ziuganov che si è detto anche convinto di poter passare al secondo turno e nel testa a testa finale battere Vladimr Putin

Ziuganov ha 67 anni. Si candida alle presidenziali per la quarta volta. Nel 96 era riuscito a passare al secondo turno dove poi era stato superato in extremis da Boris Eltsin.

Il Partito Comunista pero’ oggi è meno forte di allora. I nostalgici di Stalin hanno raccolto il 19% alle ultime legislative e devono fare i conti con la concorrenza con forze di opposizione piu giovani e in ascesa