ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Sbloccato il convoglio di aiuti russi per i serbi del Kosovo

Lettura in corso:

Sbloccato il convoglio di aiuti russi per i serbi del Kosovo

Dimensioni di testo Aa Aa

Dopo tre giorni di trattative, è entrato nel Kosovo il convoglio di aiuti umanitari russi destinati alla popolazione serba, bloccato da martedì lungo la frontiera contesa. Gli automezzi – una ventina, con circa 300 tonnellate di coperte, generi alimentari, stoviglie e mobili da campo – hanno attraversato il valico di Jarinje scortati dall’Eulex, la missione civile dell’Unione europea e dai peace-keeper della Nato.

L’ambasciatore russo a Belgrado che ha guidato il convoglio Alexander Konuzin: “Questo è il Kosovo – ha detto -, il simbolo del coraggio e della tragedia dei Serbi”. Nei giorni scorsi l’ambasciatore aveva rifiutato di passare attraverso un altro valico di frontiera, poiché controllato dalle autorità di Pristina, che Mosca e Belgrado non riconoscono.

Il nord del Kosovo è ormai da mesi teatro di una aspra disputa. Oltre 20 mila serbi del nord del Kosovo hanno chiesto la cittadinanza russa.