ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Pedofilia: scandalo travolge la Chiesa cattolica nei Paesi Bassi, decine di migliaia di abusi

Lettura in corso:

Pedofilia: scandalo travolge la Chiesa cattolica nei Paesi Bassi, decine di migliaia di abusi

Dimensioni di testo Aa Aa

Lo scandalo pedofilia travolge la Chiesa cattolica olandese. Una commissione di inchiesta indipendente istituita lo scorso anno ha diffuso un rapporto secondo cui tra il 1945 e il 2010 un minore su cinque tra tutti quelli entrati in relazione con strutture religiose è stato costretto a subire abusi sessuali di varia entità da parte di almeno 800 tra preti e frati, di cui centocinquanta ancora in vita:

“Il numero degli abusi sessuali su minori di 18 anni nella Chiesa cattolica nei Paesi Bassi, ossia bambini che hanno trascorso parte della loro vita in orfanotrofio o collegio – ha detto il presidente della commissione di inchiesta Wim Deetman – è tra i dieci e i ventimila”. L’inchiesta si è sviluppata sulla base di circa duemila segnalazioni e ha portato a un rapporto di oltre 1000 pagine.

I vertici della Chiesa olandese si sono detti “scioccati” e hanno espresso “vergogna e dispiacere”, anche per l’atteggiamento di omertà rispetto al fenomeno: “Non sono da colpevolizzare solo quanti hanno perpetrato gli abusi, ma anche le autorità – ha detto il vescovo Wim Eijk -. Non hanno agito accuratamente e non si sono prese cura delle vittime, non hanno dato la priorità agli interessi delle vittime”.

L’inchiesta sembra rivelare che gli abusi siano stati più diffusi rispetto all’Irlanda, in uno scandalo che ha scosso la Chiesa cattolica non solo in Europa, e che ha costretto Papa Benedetto Sedicesimo a scusarsi pubblicamente con le vittime.