ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Belgio: strage Liegi, addio al giovane Mehdi

Lettura in corso:

Belgio: strage Liegi, addio al giovane Mehdi

Dimensioni di testo Aa Aa

Il Belgio dice addio a Mehdi Nathan Belhadj, una delle vittime del massacro di Liegi. Alla moschea della principale città della Vallonia, familiari e amici si sono riuniti attorno al feretro del ragazzo di quindici anni.

Mehdi si trovava tra la folla in attesa dell’autobus a piazza Saint Lambert martedì quando Nordine Amrani, un uomo di 32 anni, con alle spalle una condanna per associazione a delinquere e spaccio di droga e in libertà condizionata, ha lanciato tre granate e ha sparato con una mitragliatrice.

Il padre di Mehdi si chiede come mai Amrani fosse riuscito a procurarsi delle armi senza che le autorità se ne rendessero conto.

“Negli ultimi tre, quattro giorni, non ho guardato la tv né ascoltato la radio, non mi interessa”, dice Mohamed Belhadj. “Voglio che la giustizia mi dica perché quell’uomo aveva delle armi. Non capisco, mi faccio queste domande”.

Piazza Saint Lambert è diventata luogo di pellegrinaggio per l’omaggio alle vittime, mentre oggi è prevista una marcia bianca, organizzata da un ex militante di estrema destra. Il sindaco di Liegi ha chiesto che il dramma non sia strumentalizzato politicamente.

Una manifestazione ufficiale è prevista per martedì. Oggi ci sarà il funerale del piccolo Gabriel, 17 mesi, mentre lunedì saranno sepolte altre due vittime.